ABACO partecipa a PlasticLess, il progetto di LifeGate che ha l'obiettivo di contribuire alla diminuzione dell’inquinamento dei mari italiani attraverso la raccolta dei rifiuti plastici nelle acque dei porti e nei circoli nautici e a promuovere un modello di economia e di consumo davvero circolare con lo scopo di ridurre, riutilizzare e riciclare i rifiuti, soprattutto i più dannosi per l’ambiente come le plastiche.

ABACO contro l'inquinamento da plastica nei mari

L'impegno di ABACO mira a creare un sistema virtuoso attraverso iniziative che garantiscano e salvaguardino il benessere e le esigenze dell'ambiente e delle comunità in cui viviamo.  ABACO aderisce a Plasticless ribadendo così la propria determinazione a svolgere un ruolo attivo nell'attuazione del Green Deal europeo, che ha l'obiettivo di salvaguardare l'ambiente dall'inquinamento da plastica e a promuovere un modello di economia circolare come veicolo di crescita e innovazione.

Perchè "PlasticLess"

Perchè i nostri mari sono sempre più soffocati dalla plastica e il Mar Mediterraneo, che ospita il 7,5% delle specie marine conosciute, è una delle aree più colpite. Secondo l'UNEP (The United Nations Environment Programme ), il fondo del Mar Mediterraneo contiene già 100.000 frammenti di plastica di diverse dimensioni per chilometro quadrato. Tra le cause principali ci sono: la raccolta e la gestione scorretta dei rifiuti, le attività produttive, il turismo, le attività portuali e i più in generale i comportamenti scorretti che fanno sì che tonnellate di plastica raggiungano ogni giorno i mari e gli oceani. Tra questi rifiuti ci sono anche le microplastiche, frammenti più piccoli di 5 mm.

Il Seabin di ABACO

Il Seabin è un contenitore di raccolta che galleggia in acqua ed è in grado di catturare circa 1,5 kg di rifiuti al giorno, pari a oltre 500 kg di detriti all'anno (a seconda delle dimensioni e delle condizioni atmosferiche), comprese microplastiche da 2 a 5 mm di diametro e microfibre a partire da 0,3 mm. 

Il Seabin viene posto in acqua e fissato ad una banchina con la parte superiore del dispositivo allo stesso livello della superficie dell'acqua. Grazie alla forza spontanea del vento, alle correnti e al posizionamento strategico del dispositivo, i detriti vengono risucchiati direttamente al suo interno. La pompa dell'acqua collegata alla sua base è in grado di filtrare c.ca 25.000 litri di acqua di mare all'ora. I rifiuti vengono raccolti nel sacco interno che può contenere fino a 20 kg, mentre l'acqua passa attraverso la pompa e ritorna in mare. Quando il sacco è pieno, viene svuotato e pulito. Il dispositivo naturalmente funziona 24 ore al giorno.

Il dispositivo di Abaco, installato nelle acque del Cantiere Valdettaro situato nella Baia Le Grazie di Portovenere, nel Golfo dei Poeti a La Spezia, consentirà di rendicontare trimestralmente le quantità di plastiche e microplastiche raccolte.

 

 

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI

ABACO Farmer
ABACO Agri
ABACO Real Estate